metemozioni

GOCCE DI RUGIADA

GOCCE DI RUGIADA

 “Se l’acqua è fonda, guarda il fiume dalla riva. Ma, se è bassa, tirati su i calzoni per attraversarlo”

IN EVIDENZA

√ PARTENZE A DATE FISSE
√ Tour di gruppo in ESCLUSIVA METEMOZIONI – Minimo 8 persone (max 16)
√ Sistemazione in Hotel 4/5 stelle
√ Trattamento di pensione completa incluso un soft drink a pasto a persona
Guida nazionale parlante italiano
Auricolari a disposizione dei partecipanti per tutta la durata del tour
Wi-fi gratuito per tutta la durata del tour
MANCE INCLUSE

È BENE SAPERE CHE
× La Città Proibita a Pechino è chiusa il lunedì

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° GIORNO: ROMA – PECHINO

Partenza dall’aeroporto di Roma Fiumicino con volo di linea Air China per Pechino. Pasti e pernottamento a bordo.

2° GIORNO: PECHINO

Arrivo all’Aeroporto Capital International di Pechino. Si inizia la scoperta della “Capitale del Nord” visitando uno dei quattro famosi giardini classici cinesi: il Palazzo d’Estate. Questo gioiello architettonico, situato nell’ormai periferia di Pechino, era la sontuosa residenza imperiale estiva. Il Palazzo d’Estate circondato da giardini lussureggianti e specchi d’acqua offriva rifugio dal caldo estivo di Pechino agli imperatori. Costruito nel XVIII secolo, durante la dinastia Qing, questo capolavoro di arte cinese offre una straordinaria fusione di paesaggi naturali e strutture eleganti, tra cui padiglioni, ponti e pagode. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

3° GIORNO: PECHINO
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Partenza per Badaling (80 km, 2 ore circa) per ammirare una delle sette meraviglie del mondo: la Grande Muraglia. Lunga più di 5000 chilometri è un complesso sistema di fortificazioni militari costruito in epoche diverse per difendersi dalle invasioni provenienti dal nord. La sezione della muraglia di Badaling è la più famosa e visitata. Costruita principalmente in pietra, con torri di avvistamento distanziate regolarmente lungo il suo percorso, è rinomata per la sua maestosità architettonica e i paesaggi mozzafiato. Le sue imponenti mura, restaurate con cura, si snodano attraverso colline ondulate. Badaling è un simbolo iconico della forza e della grandezza della Cina. Sulla via del ritorno, in un’ampia vallata a forma d’anfiteatro naturale, si estende la Via Sacra. Un’opera maestosa dell’architettura imperiale cinese. Questa antica strada è fiancheggiata da 36 figure scolpite in pietra e in marmo poste allo scopo di proteggere il sonno degli imperatori, di rappresentarne la potenza e decantarne il successo. Costruita durante la dinastia Ming, la Via Sacra simboleggia la sacralità del potere imperiale. Prima di rientrare in città si farà sosta per una passeggiata all’Olympic Green o quartiere olimpico che costituisce un affascinante crocevia di modernità, sport e cultura, noto in tutto il mondo per aver ospitato i Giochi Olimpici del 2008. La sua inconfondibile architettura è dominata dalla maestosa “Torre della CCTV” e dal futuristico “Stadio del Nido d’Uccello” che si ergono come simboli della potenza economica e creativa della Cina. Accanto allo stadio si trova Il Centro Acquatico Nazionale di Pechino, noto come “Cubo d’Acqua”, altro esempio di architettura contemporanea. La sua struttura traslucida e iridescente, ispirata a forme naturali, rappresenta un’innovazione architettonica. La trasparenza della facciata risalta di notte, quando è illuminata da colori cangianti, creando uno spettacolo visivo spettacolare. Tutto ciò circondato da ampi spazi verdi e parchi che invitano al relax e al divertimento all’aria aperta. In ogni angolo, il quartiere olimpico di Pechino offre una testimonianza straordinaria del passato e del presente della Cina, con un mix irresistibile di energia urbana e spirito sportivo. La serata si conclude con la degustazione di un tipico banchetto a base di Anatra Laccata. L’anatra, allevata appositamente per questa specialità, viene delicatamente marinata in una miscela segreta di condimenti, erbe aromatiche e spezie per esaltarne il sapore naturale. Successivamente, viene appesa e lasciata essiccare, in modo che la pelle si asciughi e diventi croccante. Quando l’anatra è pronta per essere cotta, viene arrostita in un forno a legna a temperature controllate, fin quando la pelle non assume una colorazione dorata e brillante. Il risultato è una pelle croccante e succulenta, mentre la carne rimane tenera e succosa. Rientro in albergo. Pernottamento.

4° GIORNO: PECHINO
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

La mattinata è dedicata alla visita del centro cittadino iniziando dalla Piazza Tien An Men, il cuore di Pechino, con i suoi 40 ettari di estensione è la piazza più grande della Cina e del mondo. La sua realizzazione coincide con la proclamazione della Repubblica Popolare Cinese, il 1° ottobre del 1949. Proseguimento per l’immensa Città Proibita nella quale vissero 24 imperatori, ognuno dei quali fece aggiungere sale o padiglioni per renderla oggi estesa su un’area di 72 ettari con 9999 stanze. Le sue magnifiche porte, padiglioni e cortili, impreziositi da dettagli ornamentali, incarnano l’eleganza delle dinastie Ming e Qing, durante le quali venne costruita. I colori vivaci, le sculture e i raffinati pavimenti di marmo narrano storie di potere e cultura. I giardini elaborati fondono natura e architettura offrendo uno scenario visivo senza pari. La complessità strutturale e i dettagli ornamentali testimoniano una progettazione avanzata per l’epoca. La precisa complessità dei pavimenti in marmo, l’uso innovativo di legno e pietra e la disposizione strategica degli edifici riflettono competenze ingegneristiche e artistiche raffinate. Questo immenso complesso comprende oltre 800 edifici decorati con tetti azzurri, rossi e gialli, che rappresentano il cielo e la terra. Al termine della visita, si farà una piacevole passeggiata a piedi e in Risciò lungo gli antichi e caratteristici vicoli della struttura urbana imperiale: gli Hutong. Nel pomeriggio visita del Tempio del Cielo, il maggiore tra tutti e l’unico esempio di arte architettonica classica cinese; qui l’imperatore si recava ogni solstizio di inverno per adorare il Cielo e pregare per ottenere un buon raccolto. Costruito nel XV secolo durante la dinastia Ming, il tempio è un esempio di armonia tra il Cielo e la Terra. Il punto focale è il padiglione del Circolo del Cielo, un edificio circolare con il tetto azzurro, simbolo del cielo, e la base quadrata, simbolo della terra. I vasti giardini circostanti offrono un contesto di bellezza naturale, creando un ambiente sacro che invita alla contemplazione e alla riflessione. Il Tempio del Cielo è un caposaldo artistico che unisce spiritualità, cultura e ingegneria in una sinfonia di bellezza senza tempo. Rientro in albergo. Pernottamento.

5° GIORNO: PECHINO – XI’AN
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Di buon mattino trasferimento in aeroporto e partenza per la “culla della civiltà cinese”: Xi’an. Inizio delle visite con una passeggiata tra le viuzze e gli angusti vicoli del quartiere musulmano, uno dei più tipici della città, animato da mercati colorati, bancarelle di cibo e negozi di artigianato tradizionale. Xi’an è una delle poche città che conserva ancora l’antica Cinta Muraria, di forma rettangolare, con un perimetro di circa 14 km e dalla quale si può ammirare la città interna. Le mura sono costruite principalmente con mattoni e terracotta, caratterizzate da quattro porte principali rivolte verso i punti cardinali. Sono eccezionalmente ben conservate e rappresentano uno dei sistemi di fortificazione meglio conservati in Cina. La giornata si concluderà con una tipica cena banchetto a base di ravioli, un tripudio di sapori, colori e profumi. Prelibati ravioli di varie forme e dimensioni vengono presentati su vassoi come vere e proprie opere d’arte. Ogni raviolo è una delizia unica, farcita con ingredienti sapientemente combinati: manzo aromatizzato, agnello, verdure fresche e funghi profumati. Sistemazione in albergo. Pernottamento.

6° GIORNO: XI’AN – GUILIN
TRATTAMENTO DI MEZZA PENSIONE

La giornata inizia con una piacevole passeggiata nel Parco della Piccola Oca Selvatica. Questo parco è celebre per l’armoniosa fusione tra architettura, paesaggio e cultura. Oltre alla piccola pagoda, vi sono templi, padiglioni, ponti, laghi e giardini. Il parco è una fuga dal trambusto e dal caos urbano nonché un luogo ideale per contemplare la bellezza della natura e del patrimonio storico. Partenza per la periferia di Xi’an per ammirare “l’ottava meraviglia del mondo”: l’Esercito di Terracotta. Creato nel III secolo a.C. questo esercito di oltre 8.000 soldati di terracotta rappresenta un capolavoro unico. La scoperta dell’Esercito di Terracotta, avvenuta nel 1974, apre un capitolo straordinario nella storia dell’arte e dell’archeologia. Si iniziò con la scoperta accidentale di frammenti di terracotta. Successivamente, furono rivelati migliaia di soldati, cavalli e carri a grandezza naturale, sepolti come parte del mausoleo dell’imperatore Qin Shi Huang (primo imperatore della Cina). Ogni figura è unica, con espressioni e dettagli sorprendentemente realistici. Il sito, oggi conosciuto come Museo dell’Esercito di Terracotta, è uno dei più importanti luoghi archeologici al mondo. Le statue sono disposte in formazioni militari, riproducendo l’antica organizzazione dell’esercito dell’imperatore. Il loro stato di conservazione è notevole, considerando la loro età e l’ambiente in cui sono stati sepolti. Anche la tomba dell’imperatore vera e propria è stata individuata ma giace ancora sotto una collina ben visibile dal complesso museale. La sua apertura è una questione altamente delicata e controversa. La sfida principale è bilanciare il desiderio di apprendere di più sull’Esercito di Terracotta con il dovere di preservare il sito per le generazioni future. Trasferimento in aeroporto e partenza per la “Foresta delle Cassie”: Guilin. Arrivo e sistemazione in albergo. Pernottamento.

7° GIORNO: GUILIN – (LONGJI)
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Di buon mattino partenza per il Villaggio Longji (90 km, 2 ore circa) per ammirare un paesaggio che non lascerà indifferenti: le coltivazioni di riso a terrazze. Colline disseminate da risaie che seguono il moto armonioso della natura. Il nome “Longji” significa “dorso del drago” e le terrazze, viste dall’alto, ricordano proprio le squame di un drago. Queste coltivazioni si estendono per circa 66 kmq ad una altitudine compresa tra i 300 e i 1.100 metri. In ogni periodo dell’anno la bellezza dei terrazzamenti viene risaltata in modo differente. Gli scenari cambiano in base alle stagioni: in primavera i campi vengono allagati e la collina sembra adornata da nastri che scivolano dolcemente sul suo dorso; in estate onde verdi si allungano per tutto il territorio; in autunno, tempo della raccolta, la collina assume un colore giallo oro e in inverno ciò che si ha davanti è un paesaggio quasi lunare, con i corsi innevati. Durante l’escursione si avrà modo inoltre di incontrare alcune minoranze etniche che contribuiranno a colorare questa intensa giornata. Rientro in città e visita ad una delle colline più suggestive: la Collina della Proboscide dell’Elefante il simbolo di Guilin. Prende il nome dalla sua somiglianza con un elefante che si abbevera nel fiume Li. La sua imponente presenza si erge sulle sponde del fiume, dominando il paesaggio circostante. Si prosegue con una piacevole passeggiata lungo la Via Pedonale. Rientro in albergo. Pernottamento.

8° GIORNO: GUILIN – YANGSHUO
TRATTAMENTO DI MEZZA PENSIONE

Partenza in battello per una crociera lungo il Fiume Lijiang. Lasciatevi trasportare dalle emozioni che la natura vi farà percepire attraversando picchi dalle mille sfumature di verde, giochi di nebbie e boschetti di canne e bambù. Sbarco nel coloratissimo paesino di Yangshuo e sistemazione in albergo. Il pomeriggio è completamente a disposizione per un po’ di relax o per gli acquisti nei molteplici negozietti della West Street. Le emozioni non finiscono qui! Trasferimento in un teatro costruito sulle rive del fiume per assistere allo spettacolo The Impression. Uno spettacolo di musica, luci e danze nella suggestiva cornice naturale del fiume di Yangshuo. Una delle creazioni del famoso regista cinese Zhang Yimou curatore, tra le altre cose, delle cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi di Pechino 2008 e 2022. Rientro in albergo. Pernottamento.

9° GIORNO: YANGSHUO – (GUILIN) – SHANGHAI
TRATTAMENTO DI MEZZA PENSIONE

Trasferimento all’aeroporto di Guilin e partenza per la “Parigi Orientale”: Shanghai. Arrivo e passeggiata lungo la Via Nanchino, la via più prestigiosa di Shanghai. Con i suoi 5 km di lunghezza, è una delle arterie principali della città, incastonata tra grattacieli moderni e architettura tradizionale cinese. Proseguimento per una piacevole passeggiata in uno dei luoghi più emblematici di Shanghai, il Bund. Si estende per circa 1,5 km lungo il fiume Huangpu e offre una vista spettacolare sullo skyline di Pudong, caratterizzata da imponenti grattacieli futuristici. Questo lungofiume è ricco di storia, con edifici di stile neoclassico e art déco che risalgono al periodo coloniale degli anni ’20 e ’30. Ogni struttura racconta una storia unica, dai palazzi delle banche alle antiche sedi di compagnie navali. Il Bund è un simbolo di Shanghai, una fusione tra la sua ricca storia e il suo dinamismo contemporaneo, e un luogo dove passato e futuro si incontrano in un abbraccio unico. Sistemazione in albergo. Pernottamento.

10° GIORENO: SHANGHAI
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Intera giornata dedicata alla visita della città. Si inizia con la Città Vecchia, dove si può ancora vedere qualche pittoresca viuzza o qualche piccola casa cinese. Esplorare la Città Vecchia è come fare un salto nel passato. Le strade strette e tortuose sono fiancheggiate da edifici in stile tradizionale cinese, molti dei quali risalgono alle dinastie Ming e Qing. Qui si trovano antiche case di legno dai tetti a pagoda, portoni di pietra scolpita e cortili tranquilli. I vicoli sono animati da negozi di souvenir, ristoranti di cibo locale e bancarelle di street food. Nel cuore di questo quartiere si estende uno dei giardini più interessanti della Cina: il Giardino del Mandarino Yu con piccole colline, vialetti, sentieri, torrenti e rocce calcaree. Costruito durante la dinastia Ming, è un gioiello dell’arte paesaggistica cinese. Il giardino è un’opera d’arte vivente, con ruscelli sinuosi, laghetti tranquilli, ponti di pietra e padiglioni eleganti. Nel pomeriggio visita del Tempio del Buddha di Giada che si contraddistingue per le sue mura esterne color zafferano e conserva una spettacolare statua in preziosa giada birmana alta quasi 2 metri. Ci si sposta nel quartiere della Concessione Francese per inoltrarsi nella zona “bohemienne” della città: Taikang Lu. Conosciuta anche come Tianzifang, questa via è un’oasi creativa e culturale, le strette strade sono fiancheggiate da edifici tradizionali in stile Shikumen, dove si trovano numerosi negozi e gallerie d’arte, boutique di moda, caffè e ristoranti accoglienti. Rientro in albergo. Pernottamento.

11° GIORNO: SHANGHAI – SUZHOU – (TONGLI)
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Si inizia la giornata con una passeggiata nel Parco Fuxing, un luogo affascinante che offre una fuga tranquilla dalla frenesia della città. Si estende su una vasta area e ospita una ricca varietà di piante, laghetti e giardini curati con amore. Gli alberi secolari creano ombre rinfrescanti lungo i sentieri serpeggianti, mentre le pagode tradizionali aggiungono un tocco di fascino antico. Proseguimento per l’Urban Planning Museum che offre un’immersione affascinante nel passato, presente e futuro della città. Situato nella zona di Huangpu, questo museo dedicato alla pianificazione urbana presenta una ricca esposizione di modelli in scala, fotografie e multimedia interattivi. All’interno dell’edificio moderno e futuristico è possibile esplorare la crescita e l’evoluzione di Shanghai attraverso gli anni. I modelli in scala mostrano l’aspetto della città in diverse epoche e consentono di apprezzare il cambiamento architettonico e urbano. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per la “Venezia d’Oriente”: Suzhou (durata del viaggio 30 minuti circa). Arrivo e proseguimento per Tongli (30 km, 50 minuti circa), dove i canali che dividono la cittadina fungono da arterie di trasporto e dove l’acqua è l’elemento fondamentale della vita dei suoi abitanti. Il modo più autentico per avere una visione completa di Tongli è una gita in barca lungo i suoi canali. Rientro a Suzhou e sistemazione in albergo. Pernottamento.

12° GIORNO: SUZHOU – HANGZHOU – (LONGJING)
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Mattinata dedicata alle visite di Suzhou. Si inizia con uno dei due giardini più importanti e caratteristici: il Giardino dell’Amministratore Umile in cui vengono rappresentati in miniatura paesaggi naturali cinesi con ruscelli, bambù e ponticelli. Il giardino incanta con le particolari strutture architettoniche disposte in modo tale da creare prospettive pittoresche e punti scenografici, dando una sensazione di continuità tra il giardino e il paesaggio circostante. Proseguimento per la Collina della Tigre, completamente artificiale sulla cui cima si trova una pagoda che con gli anni ha raggiunto una pendenza di circa 2 metri. La collina prende il nome da una leggenda secondo cui una tigre avrebbe vissuto lì molti secoli fa. Il luogo è arricchito da pagode, templi e giardini pittoreschi. Le visite termineranno con il Giardino di Bonsai, un’oasi di tranquillità, con alberi bonsai splendidamente curati e paesaggi miniaturizzati che catturano la bellezza e l’armonia della natura in scala ridotta. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per la “Capitale della Seta”: Hangzhou (durata del viaggio 1 ora e 30 minuti circa). Arrivo e proseguimento per il Villaggio Longjing (20 km, 50 minuti circa). Questo villaggio è rinomato in tutto il mondo per la produzione del pregiato tè Longjing, noto anche come tè Dragon Well. Le colline verdi circostanti sono caratterizzate da sterminati e rigogliosi campi di tè che offrono un panorama mozzafiato. Il centro del villaggio ha invece conservato un’atmosfera tradizionale grazie ai suoi templi antichi, ruscelli e ponti in pietra. Rientro ad Hangzhou e sistemazione in albergo. Pernottamento.

13° GIORNO: HANGZHOU – ROMA
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Inizio delle visite con una gita in barca sull’imponente Lago Xi Hu. Conosciuto anche come il Lago dell’Ovest, è celebrato per la sua bellezza poetica, spesso descritto nella letteratura cinese come una fonte d’ispirazione. Le sue isole, i templi antichi e i ponti pittoreschi creano un’atmosfera di tranquillità e riflessione. Si farà sosta per la visita alla Pagoda Leifeng, costruita originariamente nell’VIII secolo, distrutta da un incendio e successivamente ricostruita. Questa pagoda a cinque piani è un simbolo della ricca eredità culturale della città. Ogni dettaglio architettonico della pagoda è magnificamente intagliato e ricco di significato. Offre una vista panoramica spettacolare della città e del lago. La sua fama è legata anche alla romantica leggenda della Dama Bianca. La leggenda narra che nel remoto regno delle nebbie d’argento della Cina antica vagava una Dama Bianca, considerata l’incarnazione della luna, innamorata di un giovane poeta. Forze oscure cercarono di dividerli, ma il coraggioso poeta, determinato a proteggere il loro amore, intraprese un viaggio per combattere tali forze. Riuscì a liberare la Dama Bianca, riunendo le loro anime sotto la luce della Luna, simbolo di un amore che sfida le avversità e del fatto che anche nelle notti più buie la luce dell’amore può splendere e trionfare. Proseguimento per il Tempio Lingyin, un importante santuario buddhista, noto per la sua bellezza e spiritualità. Circondato da montagne e foreste lussureggianti, il tempio regala una mistica atmosfera di tranquillità. Le sale del tempio sono decorate con affreschi antichi e statue di Buddha. Il Tempio Lingyin è un luogo di ritiro spirituale e una testimonianza della profonda fede buddhista radicata nella storia di Hangzhou. Per concludere le visite pomeridiane sosta all’Antica Farmacia Huqingyutang, per conoscere e approfondire la storia della medicina tradizionale cinese, e una passeggiata lungo la Via Pedonale caratterizzata da un’atmosfera tradizionale cinese con edifici storici, negozi di souvenir e bancarelle di street food. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo notturno Air China per Roma Fiumicino. Pernottamento a bordo.

14° GIORNO: ROMA

Arrivo all’aeroporto di Roma Fiumicino e fine dei nostri servizi.