metemozioni

ANTICHI IDEOGRAMMI

ANTICHI IDEOGRAMMI

“Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo”

IN EVIDENZA

√ PARTENZE A DATE FISSE
√ Tour di gruppo in ESCLUSIVA METEMOZIONI – Minimo 8 persone (max 16)
√ Sistemazione in Hotel 4 stelle
√ Trattamento di pensione completa incluso un soft drink a pasto a persona
Guida nazionale parlante italiano
Auricolari a disposizione dei partecipanti per tutta la durata del tour
Wi-fi gratuito per tutta la durata del tour
MANCE INCLUSE

È BENE SAPERE CHE
× La Città Proibita a Pechino è chiusa il lunedì

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° GIORNO: ROMA – PECHINO

Partenza dall’aeroporto di Roma Fiumicino con volo di linea Air China per Pechino. Pasti e pernottamento a bordo.

2° GIORNO: PECHINO

Arrivo all’Aeroporto Capital International di Pechino. Si inizia la scoperta della “Capitale del Nord” visitando uno dei quattro famosi giardini classici cinesi: il Palazzo d’Estate. Questo gioiello architettonico, situato nell’ormai periferia di Pechino, era la sontuosa residenza imperiale estiva. Il Palazzo d’Estate circondato da giardini lussureggianti e specchi d’acqua offriva rifugio dal caldo estivo di Pechino agli imperatori. Costruito nel XVIII secolo, durante la dinastia Qing, questo capolavoro di arte cinese offre una straordinaria fusione di paesaggi naturali e strutture eleganti, tra cui padiglioni, ponti e pagode. Sistemazione in albergo. Cena e pernottamento.

3° GIORNO: PECHINO
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Partenza per Badaling (80 km, 2 ore circa) per ammirare una delle sette meraviglie del mondo: la Grande Muraglia. Lunga più di 5000 chilometri è un complesso sistema di fortificazioni militari costruito in epoche diverse per difendersi dalle invasioni provenienti dal nord. La sezione della muraglia di Badaling è la più famosa e visitata. Costruita principalmente in pietra, con torri di avvistamento distanziate regolarmente lungo il suo percorso, è rinomata per la sua maestosità architettonica e i paesaggi mozzafiato. Le sue imponenti mura, restaurate con cura, si snodano attraverso colline ondulate. Badaling è un simbolo iconico della forza e della grandezza della Cina. Sulla via del ritorno, in un’ampia vallata a forma d’anfiteatro naturale, si estende la Via Sacra. Un’opera maestosa dell’architettura imperiale cinese. Questa antica strada è fiancheggiata da 36 figure scolpite in pietra e in marmo poste allo scopo di proteggere il sonno degli imperatori, di rappresentarne la potenza e decantarne il successo. Costruita durante la dinastia Ming, la Via Sacra simboleggia la sacralità del potere imperiale. Prima di rientrare in città si farà sosta per una passeggiata all’Olympic Green o quartiere olimpico che costituisce un affascinante crocevia di modernità, sport e cultura, noto in tutto il mondo per aver ospitato i Giochi Olimpici del 2008. La sua inconfondibile architettura è dominata dalla maestosa “Torre della CCTV” e dal futuristico “Stadio del Nido d’Uccello” che si ergono come simboli della potenza economica e creativa della Cina. Accanto allo stadio si trova Il Centro Acquatico Nazionale di Pechino, noto come “Cubo d’Acqua”, altro esempio di architettura contemporanea. La sua struttura traslucida e iridescente, ispirata a forme naturali, rappresenta un’innovazione architettonica. La trasparenza della facciata risalta di notte, quando è illuminata da colori cangianti, creando uno spettacolo visivo spettacolare. Tutto ciò circondato da ampi spazi verdi e parchi che invitano al relax e al divertimento all’aria aperta. In ogni angolo, il quartiere olimpico di Pechino offre una testimonianza straordinaria del passato e del presente della Cina, con un mix irresistibile di energia urbana e spirito sportivo. La serata si conclude con la degustazione di un tipico banchetto a base di Anatra Laccata. L’anatra, allevata appositamente per questa specialità, viene delicatamente marinata in una miscela segreta di condimenti, erbe aromatiche e spezie per esaltarne il sapore naturale. Successivamente, viene appesa e lasciata essiccare, in modo che la pelle si asciughi e diventi croccante. Quando l’anatra è pronta per essere cotta, viene arrostita in un forno a legna a temperature controllate, fin quando la pelle non assume una colorazione dorata e brillante. Il risultato è una pelle croccante e succulenta, mentre la carne rimane tenera e succosa. Rientro in albergo. Pernottamento.

4° GIORNO: PECHINO
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

La mattinata è dedicata alla visita del centro cittadino iniziando dalla Piazza Tien An Men, il cuore di Pechino, con i suoi 40 ettari di estensione è la piazza più grande della Cina e del mondo. La sua realizzazione coincide con la proclamazione della Repubblica Popolare Cinese, il 1° ottobre del 1949. Proseguimento per l’immensa Città Proibita nella quale vissero 24 imperatori, ognuno dei quali fece aggiungere sale o padiglioni per renderla oggi estesa su un’area di 72 ettari con 9999 stanze. Le sue magnifiche porte, padiglioni e cortili, impreziositi da dettagli ornamentali, incarnano l’eleganza delle dinastie Ming e Qing, durante le quali venne costruita. I colori vivaci, le sculture e i raffinati pavimenti di marmo narrano storie di potere e cultura. I giardini elaborati fondono natura e architettura offrendo uno scenario visivo senza pari. La complessità strutturale e i dettagli ornamentali testimoniano una progettazione avanzata per l’epoca. La precisa complessità dei pavimenti in marmo, l’uso innovativo di legno e pietra e la disposizione strategica degli edifici riflettono competenze ingegneristiche e artistiche raffinate. Questo immenso complesso comprende oltre 800 edifici decorati con tetti azzurri, rossi e gialli, che rappresentano il cielo e la terra. Al termine della visita, si farà una piacevole passeggiata a piedi e in Risciò lungo gli antichi e caratteristici vicoli della struttura urbana imperiale: gli Hutong. Nel pomeriggio visita del Tempio del Cielo, il maggiore tra tutti e l’unico esempio di arte architettonica classica cinese; qui l’imperatore si recava ogni solstizio di inverno per adorare il Cielo e pregare per ottenere un buon raccolto. Costruito nel XV secolo durante la dinastia Ming, il tempio è un esempio di armonia tra il Cielo e la Terra. Il punto focale è il padiglione del Circolo del Cielo, un edificio circolare con il tetto azzurro, simbolo del cielo, e la base quadrata, simbolo della terra. I vasti giardini circostanti offrono un contesto di bellezza naturale, creando un ambiente sacro che invita alla contemplazione e alla riflessione. Il Tempio del Cielo è un caposaldo artistico che unisce spiritualità, cultura e ingegneria in una sinfonia di bellezza senza tempo. Rientro in albergo. Pernottamento.

5° GIORNO: PECHINO – DATONG
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Di buon mattino trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per Datong (durata del viaggio 2 ore circa). Arrivo e partenza per l’emozionate Tempio Xuankong (90 km, 1 ore e 30 circa). Situato alle pendici delle montagne Hengshan, è noto per essere letteralmente “sospeso” su una parete rocciosa verticale a un’altitudine di oltre 75 metri sopra il terreno. Costruito durante la dinastia Wei Settentrionale nel VI secolo è un capolavoro di ingegneria e architettura. Le sue strutture, che includono padiglioni, ponti e sale di preghiera, sono sospese su travi e pilastri di legno ancorati alla parete di roccia. Questo complesso religioso è dedicato al buddhismo e al taoismo ed è un importante centro spirituale. Rientro in città e passeggiata nella Città Vecchia, un museo a cielo aperto di architettura tradizionale cinese con strade affollate, mercati e templi antichi. Negli ultimi decenni però la città ha subito una modernizzazione significativa e alcune parti del suo patrimonio sono state minacciate dalla crescita urbana. Sistemazione in albergo. Pernottamento.

6° GIORNO: DATONG – PINGYAO
TRATTAMENTO DI MEZZA PENSIONE

Mattinata dedicata alla visita delle famose Grotte Yungang, patrimonio mondiale dell’Unesco. Una combinazione di storia, arte e spiritualità che consente di fare un indimenticabile viaggio attraverso il tempo. Adagiate su una parete rocciosa di circa 1 km furono scolpite tra il V e il VI secolo. In totale vi sono 252 grotte che ospitano più di 51.000 statue e rilievi scolpiti con maestria nei fianchi delle montagne. Questi tesori artistici narrano storie di fede, cultura e civiltà cinese. L’atmosfera mistica delle grotte, con le loro imponenti statue di Buddha, offre un’esperienza di contemplazione e di riflessione. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per Pingyao (durata del viaggio 3 ore circa). Riconosciuta Patrimonio dell’Unesco, è un raro esempio di città tradizionale cinese che ha conservato tutto il suo fascino antico. L’entrata in città vi riporterà indietro nel tempo, il solo passeggiare consentirà di immergersi in un’atmosfera particolare e misteriosa. Sistemazione in albergo. Resto della giornata a disposizione per prendere personalmente contatto con la cittadina. Pernottamento.

7° GIORNO: PINGYAO – XI’AN
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

La mattinata trascorrerà esplorando i piccoli musei nascosti tra antiche abitazioni e vecchi negozi e si visiterà l’antica banca costruita nel 1823 famosa per la sua architettura tradizionale cinese, con elaborati dettagli in legno e mattoni intagliati. È un affascinante esempio di come le banche erano organizzate in Cina nel XIX secolo. Accanto alla banca si trova l’Ufficio Amministrativo, responsabile della gestione delle attività finanziarie. Le visite termineranno con il Tempio di Confucio dedicato al filosofo cinese venerato per i suoi insegnamenti etici. Questo antico complesso risale alla dinastia Ming, con una storia di oltre 700 anni. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per la “culla della civiltà cinese”: Xi’an (durata del viaggio 3 ore circa). Arrivo e sistemazione in albergo. Pernottamento.

8° GIORNO: XI’AN
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Partenza per la periferia di Xi’an per ammirare “l’ottava meraviglia del mondo”: l’Esercito di Terracotta. Creato nel III secolo a.C. questo esercito di oltre 8.000 soldati di terracotta rappresenta un capolavoro unico. La scoperta dell’Esercito di Terracotta, avvenuta nel 1974, apre un capitolo straordinario nella storia dell’arte e dell’archeologia. Si iniziò con la scoperta accidentale di frammenti di terracotta. Successivamente, furono rivelati migliaia di soldati, cavalli e carri a grandezza naturale, sepolti come parte del mausoleo dell’imperatore Qin Shi Huang (primo imperatore della Cina). Ogni figura è unica, con espressioni e dettagli sorprendentemente realistici. Il sito, oggi conosciuto come Museo dell’Esercito di Terracotta, è uno dei più importanti luoghi archeologici al mondo. Le statue sono disposte in formazioni militari, riproducendo l’antica organizzazione dell’esercito dell’imperatore. Il loro stato di conservazione è notevole, considerando la loro età e l’ambiente in cui sono stati sepolti. Anche la tomba dell’imperatore vera e propria è stata individuata ma giace ancora sotto una collina ben visibile dal complesso museale. La sua apertura è una questione altamente delicata e controversa. La sfida principale è bilanciare il desiderio di apprendere di più sull’Esercito di Terracotta con il dovere di preservare il sito per le generazioni future. Nel pomeriggio è prevista una passeggiata tra le viuzze e gli angusti vicoli del quartiere musulmano, uno dei più tipici della città, animato da mercati colorati, bancarelle di cibo e negozi di artigianato tradizionale. Si raggiungerà quindi la Grande Moschea, una delle più grandi della Cina. Costruita durante la dinastia Tang nell’VIII secolo, è un esempio straordinario di architettura islamica cinese. A differenza delle moschee tradizionali, presenta elementi architettonici cinesi, come piazze, giardini e strutture tradizionali in legno. Offre un’atmosfera di serenità e bellezza architettonica unica, con dettagli artistici e culturali che fondono l’Islam con la tradizione cinese. Xi’an è una delle poche città che conserva ancora l’antica Cinta Muraria, di forma rettangolare, con un perimetro di circa 14 km e dalla quale si può ammirare la città interna. Le mura sono costruite principalmente con mattoni e terracotta, caratterizzate da quattro porte principali rivolte verso i punti cardinali. Sono eccezionalmente ben conservate e rappresentano uno dei sistemi di fortificazione meglio conservati in Cina. La giornata si concluderà con una tipica cena banchetto a base di ravioli, un tripudio di sapori, colori e profumi. Prelibati ravioli di varie forme e dimensioni vengono presentati su vassoi come vere e proprie opere d’arte. Ogni raviolo è una delizia unica, farcita con ingredienti sapientemente combinati: manzo aromatizzato, agnello, verdure fresche e funghi profumati. Rientro in albergo. Pernottamento.

9° GIORNO: XI’AN – SHANGHAI
TRATTAMENTO DI MEZZA PENSIONE

Trasferimento in aeroporto e partenza per la “Parigi Orientale”: Shanghai. Arrivo e trasferimento in città per una passeggiata lungo la Via Nanchino, la via più prestigiosa di Shanghai. Con i suoi 5 km di lunghezza, è una delle arterie principali della città, incastonata tra grattacieli moderni e architettura tradizionale cinese. Proseguimento per una piacevole passeggiata in uno dei luoghi più emblematici di Shanghai, il Bund. Si estende per circa 1,5 km lungo il fiume Huangpu e offre una vista spettacolare sullo skyline di Pudong, caratterizzata da imponenti grattacieli futuristici. Questo lungofiume è ricco di storia, con edifici di stile neoclassico e art déco che risalgono al periodo coloniale degli anni ’20 e ’30. Ogni struttura racconta una storia unica, dai palazzi delle banche alle antiche sedi di compagnie navali. Il Bund è un simbolo di Shanghai, una fusione tra la sua ricca storia e il suo dinamismo contemporaneo, e un luogo dove passato e futuro si incontrano in un abbraccio unico. Sistemazione in albergo. Pernottamento.

10° GIORNO: SHANGHAI
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Intera giornata dedicata alla visita della città. Si inizia con la Città Vecchia, dove si può ancora vedere qualche pittoresca viuzza o qualche piccola casa cinese. Esplorare la Città Vecchia è come fare un salto nel passato. Le strade strette e tortuose sono fiancheggiate da edifici in stile tradizionale cinese, molti dei quali risalgono alle dinastie Ming e Qing. Qui si trovano antiche case di legno dai tetti a pagoda, portoni di pietra scolpita e cortili tranquilli. I vicoli sono animati da negozi di souvenir, ristoranti di cibo locale e bancarelle di street food. Nel cuore di questo quartiere si estende uno dei giardini più interessanti della Cina: il Giardino del Mandarino Yu con piccole colline, vialetti, sentieri, torrenti e rocce calcaree. Costruito durante la dinastia Ming, è un gioiello dell’arte paesaggistica cinese. Il giardino è un’opera d’arte vivente, con ruscelli sinuosi, laghetti tranquilli, ponti di pietra e padiglioni eleganti. Nel pomeriggio visita del Tempio del Buddha di Giada che si contraddistingue per le sue mura esterne color zafferano e conserva una spettacolare statua in preziosa giada birmana alta quasi 2 metri. Ci si sposta nel quartiere della Concessione Francese per inoltrarsi nella zona “bohemienne” della città: Taikang Lu. Conosciuta anche come Tianzifang, questa via è un’oasi creativa e culturale, le strette strade sono fiancheggiate da edifici tradizionali in stile Shikumen, dove si trovano numerosi negozi e gallerie d’arte, boutique di moda, caffè e ristoranti accoglienti. Rientro in albergo. Pernottamento.

11° GIORNO: SHANGHAI – (PECHINO) – ROMA

Prima colazione in albergo o Breakfast box. Di buon mattino trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea Air China per Roma Fiumicino (VIA PECHINO). Arrivo e fine dei nostri servizi.