metemozioni

IL RICHIAMO DEL SITAR

IL RICHIAMO DEL SITAR

“Alcuni luoghi sono un enigma, altri una spiegazione.

Ma tutti sono EMOZIONE!”

IN EVIDENZA

√ Tour individuale ESCLUSIVO METEMOZIONI – Minimo 2 persone
√ Trattamento di pensione completa (pranzo del 2° giorno escluso)
√ Guide locali parlanti italiano/inglese
√ Tempio Sikh Gurudwara Bangla Sahib di Delhi
√ Gita in barca sul Lago Pichola, Templi di Nagda ed Eklinji di Udaipur
√ Forte di Kumbhalgarh
√ Templi jainisti di Ranakpur
√ Salita al Forte Amber di Jaipur a dorso di elefante

È BENE SAPERE CHE
× La Jama Masjid di Delhi ed il Taj Mahal di Agra sono chiusi il venerdì.

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° GIORNO: DELHI
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Arrivo all’aeroporto Indira Gandhi International di Nuova Delhi.

Ci si immerge nell’Antica Città Moghul… tra le strade polverose e affollate sorge la più grande moschea dell’India la Jama Masjid fatta costruire dall’imperatore Shah Jahan in tipico stile Moghul con marmo bianco e arenaria rossa. La sua struttura è imponente, con tre maestose cupole, due alti minareti e ampi cortili lastricati in marmo bianco. Al termine della visita ci si inoltra nel piccolo mercato di Chandi Chowk con strade affollate circondate da una miscela di suoni, odori e colori. I carri trainati da buoi, i rickshaw e le auto si fanno strada tra la folla, creando un’atmosfera vivace e vibrante. Si lascia la città vecchia per una zona più tranquilla. Da qui, passeggiando lungo un viale silenzioso circondato da prati curati ed alberi esotici, sarà possibile raggiungere il luogo dove fu cremato il Mahatma Gandhi: il Raj Ghat. Camminando verso il Raj Ghat, si verrà accolti dalla quiete del giardino ben curato, dove un cenotafio in marmo nero segna il luogo della cremazione di Gandhi. Il marmo scuro contrasta con il verde circostante, creando una sensazione di solennità e rispetto. Tra il frastuono della città moderna, sorge una maestosa testimonianza del passato glorioso dell’India: il Qutub Minar. Questa torre, dall’impressionante altezza di circa 73 metri, è adornata da intricati dettagli architettonici ed incisioni calligrafiche in caratteri arabi che raccontano la storia delle diverse dinastie che hanno governato questa regione. La torre è costituita da cinque piani, ognuno dei quali è circondato da balconi in stile indo-islamico. La scoperta di Delhi si conclude con la visita del Tempio Sikh Gurudwara Bangla Sahib. Questo splendido tempio sikh è molto più di un luogo di culto, è un faro di speranza, una testimonianza di generosità e di uguaglianza. Qui tutti vengono accolti, indipendentemente dalla loro origine, religione o status sociale. All’interno del tempio, le melodie della musica sacra sikh, riempiono l’aria, creando un’atmosfera di pace e devozione. Qui il divino e l’umano si intrecciano in un’esperienza di bellezza e spiritualità. Sistemazione in albergo. Pernottamento.

2° GIORNO: DELHI – UDAIPUR
TRATTAMENTO DI MEZZA PENSIONE

Prima di lasciare Delhi, sosta fotografica al Palazzo Presidenziale, al Palazzo del Parlamento, ai Palazzi Governativi e all’India Gate, un monumento in arenaria rossa, costruito in memoria dei soldati caduti durante la Prima guerra mondiale. Trasferimento in aeroporto e partenza per Udaipur. Arrivo e sistemazione in albergo. Nel pomeriggio è prevista una gita in barca sul lago Pichola per ammirare le pittoresche viste sui palazzi ed i templi che lo circondano. Si farà sosta al Palazzo Jag Mandir, un elegante e maestoso complesso situato su un’isola al centro del lago. Rientro in albergo. Pernottamento.

3° GIORNO: UDAIPUR
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Partenza per la periferia di Udaipur per visitare due templi medioevali: il tempio di Sas Bahu a Nagda risalente al 10° secolo e noto per le sue straordinarie sculture ed architetture. Il tempio principale è dedicato a Lord Vishnu e presenta un’architettura intricata con numerose statue di divinità e figure mitologiche. Le pareti del tempio sono coperte di sculture finemente intagliate raffiguranti scene mitologiche e storie epiche. Le sculture mostrano una maestria eccezionale nel trattare la pietra e sono un esempio significativo dell’arte dell’epoca medioevale del Rajasthan. Il tempio di Eklingji a Kailashpuri è invece dedicato a Lord Shiva ed è considerato un importante luogo di pellegrinaggio per i seguaci dello shaivismo. La struttura è costruita in pietra marmorea bianca ed è caratterizzata da colonne scolpite, pinnacoli ornamentali e pavimenti di marmo. Rientro in città e visita del City Palace un complesso di edifici costruito nel corso di diversi secoli, con i primi lavori risalenti al XVI secolo. Il palazzo è situato sulle sponde del lago Pichola ed offre una vista spettacolare del lago e dei monti Aravalli circostanti. L’architettura del palazzo è una combinazione di stili rajputani e moghul, creando un’opera d’arte architettonica unica. Rientro in albergo. Pernottamento.

4° GIORNO: UDAIPUR – KUMBHALGARH
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Partenza per Kumbhalgarh (100 km, 2 ore e 30 circa). Arrivo e sistemazione in albergo. Nel pomeriggio visita del Forte, uno dei più imponenti e storici del Rajasthan. È costruito in pietra e la cinta muraria che lo circonda si estende per circa 36 km. Il muro ha sette porte principali ed il complesso del forte comprende numerosi templi, torri e palazzi. Da qui si può ammirare uno splendido panorama della catena montuosa Aravalli. Rientro in albergo. Pernottamento.

5° GIORNO: KUMBHALGARH (RANAKPUR) JODHPUR
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Partenza per Ranakpur (70 km, 2 ore circa) per la visita al bellissimo complesso di templi jainisti, capolavoro d’intarsio del marmo bianco, così finemente lavorato che a prima vista sembra tutto in avorio. È uno dei complessi templari più grande dell’India. La sua architettura è un inno alla simmetria e all’armonia, con 1444 colonne scolpite in modo elaborato, ciascuna con un design unico. Le colonne, con le loro sculture minuziose e i motivi floreali, creano un’atmosfera di stupore e meraviglia. Proseguimento per la “città azzurra”: Jodhpur (200 km, 4 ore circa). Sistemazione in albergo. Pernottamento.

6° GIORNO: JODHPUR – JAIPUR
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Si inizieranno le visite con il maestoso Forte Mehrangarh. Adagiato su una collina, una volta giunti alla sua cima si avrà una vista mozzafiato della città la cui particolarità sono i tetti azzurri delle sue case. Il forte è un esempio sorprendente di architettura rajputana. Le sue massicce mura di arenaria rossa si ergono maestose, circondate da bastioni e torri di guardia. All’interno del forte ci sono cortili, palazzi sontuosi e stanze decorate con affreschi e intagli in pietra che narrano storie epiche e mitologiche. Proseguimento per il cenotafio Jaswant Thada, imponente struttura in marmo bianco con padiglioni, cupole e delicate colonne. Nel pomeriggio partenza per la “città rosa”: Jaipur (340 km, 6 ore e 30 circa). Sistemazione in albergo. Pernottamento.

7° GIORNO: JAIPUR
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

La giornata è dedicata alla visita della “città rosa”. Si inizia con la sosta al pittoresco Hawa Mahal o Palazzo dei venti. Si verrà subito affascinati dalla sua facciata intricata e dalla forma distintiva. L’edificio sembra un favoloso palazzo di fiabe, con le sue 953 piccole finestre, che consentivano alle donne reali di guardare il mondo esterno senza essere viste. La facciata è finemente decorata con motivi floreali e intagli elaborati, che conferiscono all’edificio un aspetto etereo. Si lascia il centro per raggiungere Forte Amber. Come vuole la tradizione vi si accede comodamente seduti sul dorso di pacifici elefanti bardati a festa oppure in jeep. L’edificio che si erge con orgoglio sulla cima di una collina è circondato da mura massicce ed è costituito principalmente da arenaria rossa e marmo bianco. All’interno si verrà rapiti da cortili, palazzi, giardini e dal celeberrimo “Palazzo degli specchi”. Questi ultimi, decorati in modo elaborato, riflettono la luce in modo stupefacente. Rientro in città e visita al City Palace la cui costruzione iniziò intorno al 1700. In seguito, ciascuno dei successivi maharaja fece apportare ulteriori modifiche e ampliamenti. Le facciate in marmo e arenaria mostrano un perfetto equilibrio tra l’architettura rajputana e moghul. Le visite della città terminano con il Jantar Mantar (dichiarato Patrimonio dell’Unesco), l’Osservatorio Astronomico in pietra e marmo più grande del mondo. Si potranno ammirare 14 strumenti usati per misurare il tempo, prevedere eclissi ed altri eventi astronomici. Rientro in albergo. Pernottamento.

8° GIORNO: JAIPUR – (ABHANERI) – (FATEHPUR SIKRI) – AGRA
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

Partenza per la “città luminosa”: Abhaneri (95 Km, 1 ora e 30 circa), un piccolo villaggio famoso per i suoi antichi templi e per il “Pozzo-Palazzo” o Chand Baori. disposto su 13 livelli in cui 3500 gradini posizionati simmetricamente verso il basso, raggiungono la pianta quadrata a circa 20 metri di profondità. È stato costruito nel IX secolo per raccogliere e conservare l’acqua, un bene prezioso in questa regione arida del Rajasthan. I gradini scendono a spirale verso il basso, creando un effetto visivo impressionante. Proseguimento per la “città abbandonata”: Fatehpur Sikri (125 km, 2 ore circa) dichiarata Patrimonio dell’Unesco. Venne fatta costruire completamente in arenaria rossa dall’ Imperatore Akbar in un misto di stili indù/islamico. Dopo circa 15 anni venne abbandonata forse per mancanza di acqua, ma il suo eccellente stato di conservazione vi riporterà indietro nel tempo. Al termine delle visite partenza per la “città degli imperatori”: Agra (35 km, 1 ora e 30 circa). Sistemazione in albergo. Pernottamento.

9° GIORNO: AGRA – DELHI
TRATTAMENTO DI PENSIONE COMPLETA

La giornata inizia con l’emozione più grande… la visita al “monumento dell’amore” il Taj Mahal. Dichiarato Patrimonio dell’Unesco, è una vera e propria poesia architettonica in marmo bianco che l’imperatore Shah Jahan ha voluto dedicare a sua moglie. La facciata principale, ornata da un arco centrale imponente, è ricca di dettagli architettonici incantevoli. Le parole del Corano, scolpite con cura, decorano l’entrata, ricordando il motivo per cui questo mausoleo è stato costruito: l’amore eterno. I riflessi dorati del marmo creano un effetto di luce e ombra, mentre le piastrelle aggiungono raffinatezza e grazia. Proseguimento per il Forte Rosso, dichiarato Patrimonio dell’Unesco, inizialmente venne fatto costruire dall’imperatore Akbar come struttura militare, ma in seguito i suoi successori apportarono notevoli mutamenti e ampliamenti per renderlo un vero e proprio “Palazzo”. Il forte è tutto in arenaria rossa ed è costeggiato da un imponente muro alto 20 metri. Partenza per Delhi (220 km, 5 ore circa). Sistemazione in albergo. Pernottamento.

10° GIORNO: DELHI

Prima colazione in albergo. Trasferimento in aeroporto e fine dei nostri servizi.